Contro il licenziamento dei ferrovieri brasiliani

Contro il licenziamento dei ferrovieri brasiliani

Condividi su:

Per il reintegro di 8 dipendenti della metropolitana di San Paolo

Il 24 novembre 2023 la metropolitana di San Paolo ha licenziato otto dipendenti per la loro posizione a favore dei diritti dei lavoratori e contro la privatizzazione dei trasporti pubblici.

Tutti questi licenziamenti sono arbitrari e contrari al diritto del lavoro.

Il 20 febbraio 2024 si terrà la prima udienza giudiziaria per la richiesta di annullamento dei licenziamenti..

Chiediamo alle autorità brasiliane la riammissione immediata di:

1. Alex Fernandes, operatore di stazione, 34 anni di servizio, rappresentante di CSP-Conlutas

2. Altino Prazeres, ferroviere, 27 anni di servizio, rappresentante di CSP-Conlutas

3. Benedito de Lima, ferroviere, 25 anni di servizio

4. Gabriela Pomin, macchinista, 9 anni di servizio, membro del comitato di prevenzione degli infortuni

5. Narciso Soares, ferroviere, 18 anni di servizio, dirigente sindacale

6. Priscila da Silva, macchinista, 6 anni di servizio, membro del comitato di prevenzione degli infortuni

7. Rodrigo de Souza, macchinista, 12 anni di servizio

8. Sérgio Machado, capostazione, 26 anni di servizio, membro del comitato antinfortunistico

Invitiamo inoltre tutte le Organizzazioni Sindacali, i gruppi e i movimenti di lavoratori italiani a esprimere la medesima richiesta, inviando un proprio messaggio a

sindicato@metroviarios-sp.org.br e international@cspconlutas.org.br

La redazione di Ancora In Marcia

Lascia un commento

Sfoglia articoli:

POTREBBE INTERESSARTI:

lavoro a turni
Gianluca Cardinale

Un grandioso sciopero!

Macchinisti e capitreno, riuniti in Assemblea Nazionale, chiedono un contratto vivibile. Sostegno dai sindacati di base. Si è da poco concluso il secondo sciopero proclamato dall’Assemblea Nazionale PdM

Leggi »