Covid 26 Marzo

Covid 26 Marzo

Condividi su:

Share on facebook
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

COMUNICATO STAMPA

ALLE ISTITUZIONI – AGENZIE DI STAMPA

26 MARZO 2020 – ORE 20,00 –

Abbiamo appreso della tragica scomparsa del capotreno di Salerno Alfonso Migliorino, di anni 53, a causa del maledetto virus.
Vogliamo esprimere la nostra vicinanza alla famiglia di Alfonso e a tutti i colleghi dell’impianto di Salerno.

Esprimiamo invece la nostra disapprovazione per il silenzio aziendale e sindacale in merito alla notizia sulla morte del collega.
Non è tacendo i fatti più gravi che si infonde coraggio e si dà sicurezza ai lavoratori.

Riteniamo invece necessario che azienda e sindacati informino i dipendenti in merito al numero dei già tanti casi positivi e in merito a cosa si intenda intraprendere per affrontare l’emergenza in atto; restiamo comunque in attesa di quanto da noi chiesto alle Imprese Ferroviarie e tuttora rimasto senza risposta in merito alla salute e alla sicurezza dei lavoratori.

Inoltre ci preme stigmatizzare il silenzio delle Istituzioni e dei mass media riguardo il lavoro in trincea anche dei ferrovieri, già pesantemente colpiti con un elevato numero di contagiati, in sorveglianza sanitaria, o possibili infetti posti in quarantena cautelativa.

Dobbiamo anche segnalare casi di ferrovieri, malati con sintomi riconducibili al COVID 19, che malgrado la richiesta degli interessati NON vengono sottoposti a tampone fintanto che le loro condizioni non vengono ritenute gravi dalla ASL di competenza.

La redazione di “ancora In Marcia

Proprietà Assoc. Augusto Castrucci – Sede: Piazza Baldinucci, 8r – 50129 FIRENZE
Iscrizione al Tribunale di Firenze n° 35541 – Registro Prefettizio n° 329 Firenze – C.C.I.A.A. n° 350693 – Codice fiscale 94092430480 

Indirizzo E-mail: inmarcia@tiscalinet.it

Lascia un commento

Sfoglia articoli:

POTREBBE INTERESSARTI:

Covid-19 appello

Al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella     Al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte   APPELLO – DENUNCIA COVID 19 e il lavoro dei ferrovieri Firenze,

Leggi »